Vittorio Pelligra: economia e responsabilità

0
252
Prof Vittorio Pelligra
Il professor Vittorio Pelligra

L’economia non è fatta soltanto di calcoli e formule fredde, ma anche di emozioni. Le emozioni sociali hanno infatti un potentissimo effetto per motivare i comportamenti economici e, almeno in teoria, questi comportamenti dovrebbero essere sempre al centro dell’attenzione delle istituzioni. E’ stato ad esempio studiato scientificamente, con tanto di esperimenti sugli animali, che l’iniquità, l’ingiustizia e la disuguaglianza creano un senso di disgusto e di avversione in chi la subisce. Eppure spesso questi aspetti “emozionali” sono trascurati dall’economia tradizionale. Ne abbiamo parlato sabato scorso con l’economista Vittorio Pelligra, ospite della nostra trasmissione Cammino nel mondo – Storie di fede quotidiana, in onda sui 104.600 MHz di Radio Bonaria.

Equità sociale - Prof Vittorio Pelligra
L’economista Vittorio Pelligra

Chi è Vittorio Pelligra

Docente di Economia Politica all’Università di Cagliari, Vittorio Pelligra si occupa di teoria dei giochi, economia sperimentale, neuroscienze sociali ed economia del welfare state. Insegna anche all’International University Institute Sophia di Loppiano (Firenze), l’istituto promosso dal Movimento dei Focolari ed eretto nel dicembre 2007 dalla Santa Sede.

Con il professor Pelligra – che in passato era stato uno dei relatori del Convegno ecclesiale regionale tenutosi a Cagliari nell’ottobre 2014 – abbiamo parlato di imprese api che creano lavoro e sviluppo e di imprese locusta che saccheggiano e distruggono il tessuto sociale ed economico per ottenere vantaggi (classico esempio è l’industria del gioco d’azzardo che lucra sulla dipendenza delle fasce deboli della popolazione). Ma anche di istituzioni estrattive, che creano disparità tra i cittadini, e istituzioni redistributive, che invece riescono a creare sviluppo e pari opportunità.

Nella lunga intervista, che potete seguire in streaming su questa pagina, Vittorio Pelligra oltre che della sua attività pubblica di docente universitario e del suo impegno con l’associazione SlotMob per la lotta al gioco d’azzardo, ci racconta anche la sua vita più privata: la sua famiglia, la sua fede e la sua appartenenza al movimento dei Focolari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.