Telecomunicazioni in Sardegna: se ne parla al congresso UilCom

Al via a Santa Margherita di Pula il 4° Congresso regionale della UilCom: apre i lavori l’attore Roberto Ciufoli con un monologo sul conflitto uomo-macchina

0
50
Studio tv uilcom
L'interno di uno studio televisivo

La tecnologia deve sostenere l’umano e deve essere progettata per migliorare e far evolvere i mestieri, non per sostituirli. Eppure nella realtà lavorativa vediamo l’esatto contrario, soprattutto nel settore delle telecomunicazioni in cui le nuove tecnologie stanno gradualmente espellendo dal mercato intere categorie di lavoratori come i cameraman, i montatori o i tecnici della messa in onda. Oppure nel caso degli operatori del call center, sempre più spesso sostituiti da una fredda voce-guida telefonica. La necessità di preservare queste professionalità, in apparenza marginali e poco tutelate dagli ordini professionali, sarà al centro del 4° Congresso regionale della UilCom Sardegna, due giorni di laboratorio sul mondo del lavoro che verrà, che si terranno il 18 e il 19 aprile pv presso il Relais Is Morus di Santa Margherita di Pula (Strada Statale 195 – Sulcitana).

La due giorni congressuale della UilCom – che sarà aperta da un monologo dell’attore comico Roberto Ciufoli (ex Premiata Ditta) sui temi del conflitto uomo/macchina – nasce proprio dall’esigenza di riflettere su come le tecnologie stanno trasformando profondamente il mondo del lavoro e di tutelare quei lavoratori comunemente definiti maestranze che svolgono il loro silenzioso lavoro dietro le quinte, dietro i volti noti dei giornalisti, dei direttori d’orchestra o dei grandi cantanti lirici.

redazione giornale
La redazione di un giornale: dietro la confezione di un quotidiano oltre a chi firma gli articoli ci sono anche tanti altri lavoratori “invisibili”

La Uilcom Sardegna rappresenta circa duemila di questi lavoratori, soprattutto giovani, che operano nei vari settori produttivi connessi alle telecomunicazioni: teatri e cinema, call center, quotidiani e tv locali. Fanno parte della categoria i dipendenti di multinazionali come Sky, Tiscali, Vodafone, Telecom e Wind-3, così come quelli dei principali gruppi editoriali isolani (La Nuova Sardegna, Unione Editoriale, Sardegna 1, Rai Regionale), i lavoratori dei cinema The Space e Uci, nonché quelli del Teatro Lirico.

Questo il programma dei lavori del 4° Congresso UilCom: dopo il monologo dell’attore Roberto Ciufoli e i primi adempimenti congressuali, i lavori inizieranno il 18 aprile alle 16,30 con la relazione del segretario regionale UilCom Tonino Ortega e i saluti della segreteria regionale della Uil.

Alle 17,30 è prevista una tavola rotonda dal titolo “Nuovi immaginari produttivi” moderata dal giornalista Mario Tasca, alla quale interverranno Paolo Faietta, direttore del personale di Tiscali Italia, Carlo Ignazio Fantola, referente Radio-Tv della Confindustria Sardegna, Claudio Orazi, Sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari, Salvo Ugliarolo, segretario generale Uilcom Nazionale, Piero Comandini, consigliere regionale del Pd, e Stefano Tunis, consigliere regionale di Forza Italia.

I lavori proseguiranno nella mattinata del 19 aprile con il dibattito congressuale che inizierà alle 9,30. Alle 11,30 è previsto l’intervento del presidente di Salute Sempre Riccardo Catini. Dopo le conclusioni del segretario nazionale Salvo Ugliarolo, previste alle 12, verrà eletto il nuovo direttivo regionale della UilCom.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.