La Sardegna ricorda Emanuela Loi a 25 anni dalla strage di via D’Amelio

0
43
via d'amelio emanuela loi
La strage di via d'Amelio a Palermo

La Sardegna ricorda Emanuela Loi. A 25 anni dalla strage di via D’Amelio dove persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque agenti della sua scorta, il prossimo 19 luglio la Sardegna renderà omaggio all’agente sarda Emanuela Loi, prima donna poliziotto morta durante un servizio di scorta. A Sestu, dove era nata, Emanuela Loi sarà ricordata con un murale che la raffigura, una mostra organizzata dall’Ansa e una serata musicale con le testimonianze dei familiari e di chi l’ha conosciuta. L’agente della scorta del giudice Borsellino – che mercoledì prossimo avrebbe compiuto 50 anni – sarà omaggiata anche a Macomer nel corso del Festival Conta e Cammina.

La Sardegna ricorda Emanuela Loi

La Sardegna ricorda Emanuela Loi
La Sardegna ricorda Emanuela Loi

La giornata “Noi non dimentichiamo” – organizzata dal Comune di Sestu, dalla Polizia di Stato, da Libera Sardegna, dal Centro di Servizio per il Volontariato “Sardegna Solidale” e dall’associazione Musicanova – è stata presentata nei giorni scorsi e, come ha spiegato il sindaco di Sestu Paola Secci, ha soprattutto l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sui temi della legalità, facendo in modo che “ricordino e siano protagonisti della lotta alla mafia, diventando portatori di una cultura della legalità”.

Il referente di Libera Sardegna Giampiero Farru ha ricordato la Giornata della Memoria organizzata da Libera per non dimenticare le vittime innocenti della mafia e della criminalità organizzata che lo scorso anno ha portato ad Olbia ben cinquemila giovani provenienti da tutta l’isola.

La giornata in ricordo di Emanuela Loi si aprirà alle 9.30 con la Messa in suffragio che sarà celebrata dall’Arcivescovo di Cagliari monsignor Arrigo Miglio nella chiesa di San Giorgio Martire. Di seguito al cimitero di Sestu, alla presenza delle autorità civili e militari, dei familiari di Emanuela Loi sarà deposta una corona di fiori sulla tomba dell’agente. Alle 11.30 in via Emanuela Loi verrà inaugurato un murale raffigurante la giovane agente scomparsa a Palermo, realizzato da artisti della street art
in collaborazione con Sardegna Solidale. Alle 12 sarà inaugurata nei locali di Casa Ofelia (via Parrocchia 88) la mostra “Falcone e Borsellino”, realizzata dall’Agenzia Ansa in collaborazione con il Consiglio dei Ministri, che sarà visitabile fino a domenica 23 luglio.

La manifestazione “Noi non dimentichiamo” si concluderà con una serata musicale. Sul palco di Piazza 1° Maggio, in una alternanza tra musica e testimonianze, ricorderanno l’agente i suoi familiari, Claudia e Marcello Loi, e tante altre persone che hanno avuto modo di conoscere e lavorare con Emanuela Loi.

La Sardegna ricorda Emanuela Loi anche a Macomer dove mercoledì prossimo si terrà il Festival Conta e Cammina. La manifestazione – ideata, curata e realizzata dal Centro Servizi Culturali UNLA, dalla Cooperativa Sociale Progetto H, dalla Libreria Emmepi e dall’Associazione Organ Sound – per il 25° anniversario dalla strage sarà articolata in due momenti. Nel pomeriggio è prevista la “Staffetta per la Legalità”, laboratorio dedicato ai bambini dai 7 agli 11 anni che si terrà a partire dalle 16,45 nel Parco della Cooperativa Sociale Progetto H (Via E. Lussu). In serata, a partire dalle 20.30, è previsto un concerto gratuito nel piazzale del Centro Servizi Culturali UNLA in Viale A. Gramsci.

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*