Report AirHelp: Olbia tra gli aeroporti con più disagi per i passeggeri

0
38
Un aereo in volo

Nello scalo di Olbia Costa Smeralda la scorsa estate quasi 9mila passeggeri hanno avuto dei disagi sui voli aerei e hanno potenzialmente diritto a rimborsi complessivi pari a circa 2,6 milioni di euro per ritardi e eventuali cancellazioni. L’aeroporto olbiese presenta infatti una percentuale di voli afflitti da problemi tra le più alte in Italia. Alla vigilia del grande esodo estivo dell’ultima settimana di luglio, che vede circa 33 milioni e mezzo di vacanzieri italiani con le valige pronte (il 70% partirà in aereo), il report AirHelp traccia un primo bilancio della scorsa estate.

Nell’estate 2016 – si legge nel report AirHelp – poco meno di 265mila viaggiatori hanno visto i loro piani estivi rovinati da un forte ritardo, dalla perdita di una coincidenza o addirittura da un volo cancellato.

Il report Airhelp

Pochi sanno che un passeggero che subisce dei disagi causati dai disguidi riferiti alle compagnie aeree, anche low cost, ha diritto ad un rimborso. La somma può variare dai 250 ai 600 euro a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto e può essere richiesta entro 3 anni.

Solo per l’estate scorsa i passeggeri italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro dalle compagnie aeree per questi disagi, ma meno del 2% degli aventi diritto ha richiesto e ottenuto il risarcimento.

È ora di muoversi per ottenere quanto in nostro diritto in caso di problemi – spiega Lorenzo Asuni, Country Manager di AirHelp, startup specializzata proprio nell’aiutare i viaggiatori ad ottenere i rimborsi per i ritardi ed eventuali cancellazioni di voli -: le leggi esistono e tutelano i passeggeri con disagi nei loro voli ed esistono strumenti che rendono queste richieste sempre più facili e veloci anche per voli di 3 anni fa”.

report airhelp
Il report Airhelp

Secondo il report Airhelp l’estate scorsa sono due gli aeroporti italiani che si sono distinti particolarmente per la grande quantità di disagi. Si tratta dello scalo di Roma Fiumicino con 77.636 passeggeri aventi diritto ad un risarcimento per un totale di 32,4 milioni di euro di rimborsi potenziali e di Milano Malpensa, con 61.088 passeggeri e rimborsi potenziali per 23,9 milioni di euro. Ad Olbia i passeggeri aventi diritto a rimborso sono stati 8.886 per rimborsi potenziali pari a 2,6 milioni. A Napoli sono segnalati potenziali risarcimenti per 4,3 milioni di euro. Non se la passano meglio le destinazioni siciliane con Palermo (1,4 milioni) e Catania (1,5 milioni).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*