Padre Giulio Albanese racconta le sue Afriche

0
572
padre Giulio Albanese
La cartina dell'Africa

Abbiamo deciso di dedicare la puntata della trasmissione Cammino nel mondo – Storie di fede quotidiana andata in onda sabato scorso a Padre Giulio Albanese che una settimana fa è stato a Cagliari e Sassari per tenere due incontri di formazione per i giornalisti sardi in cui ha affrontato il tema delle guerre dimenticate, cioè quelle guerre di cui i mass media spesso non parlano o parlano male. Guerre che invece è necessario comprendere appieno per capire quali sono le ingiustizie che stanno alla base dell’enorme fenomeno migratorio che sta portando milioni di persone a fuggire dal sud del mondo per cercare speranza in Europa.

padre giulio albanese
Un momento dell’incontro di padre Albanese con i giornalisti

La lezione di Padre Giulio Albanese

Padre Giulio Albanese, missionario della Congregazione dei Comboniani, è un ottimo giornalista che ha studiato in profondità le problematiche di quelle che lui chiama le Afriche, un continente che ha a disposizione una enorme quantità di ricchezze che però sono state sempre sfruttate dai paesi che l’hanno colonizzato nel corso dei secoli. In Africa Padre Giulio Albanese si è speso molto anche grazie alle notevoli possibilità di azione date dal suo status di missionario. Tra l’altro è stato fondatore di un interessante progetto giornalistico, l’Agenzia Misna (Missionary International Service News Agency) che purtroppo si è inspiegabilmente concluso.

Tra l’altro nell’agosto 2002 è stato anche fatto prigioniero in Uganda da un gruppo di ribelli che aveva incontrato per una difficile mediazione di pace promossa dalla Chiesa Cattolica e da altri leader religiosi locali. Esperienza, quella del sequestro, che si è ripetuta più volte.

Attualmente padre Giulio Albanese collabora con importanti testate nazionali raccontando i temi legati all’Africa e al Sud del Mondo: Avvenire, Radio Vaticana, Giornale Radio Rai, insegna giornalismo missionario e giornalismo alternativo alla Pontificia Università Gregoriana di Roma ed è direttore delle riviste missionarie delle Pontificie Opere Missionarie, Missio Italia, Popoli e Missione e Il Ponte d’Oro. Inoltre è autore di numerose pubblicazioni l’ultima delle quali si intitola Vittime e carnefici nel nome di Dio e appunto parla delle guerre dimenticate.

Durante la trasmissione – che potete ascoltare nel podcast presente in questa pagina – abbiamo mandato in onda (ovviamente con il consenso del relatore) alcuni stralci dell’incontro tenuto a Cagliari perché abbiamo ritenuto le considerazioni e la testimonianza di padre Albanese molto utili per comprendere in profondità il mondo globalizzato in cui viviamo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.