Maurizio Loddo e la storia di Lourdes

0
883
Lourdes

Perchè nel 1858 la Vergine ha deciso di apparire a Lourdes? Perché mille anni prima delle apparizioni di Maria nella grotta di Massabielle quella zona dei Pirenei era già legata alla Madonna, tanto che la fortezza che sorge a Lourdes era chiamata “feudo di Maria” e tutta la zona circostante era chiamata da tempo immemore “terra della Vergine”? Ed ancora: qual è il legame tra Lourdes e il vicino Santuario del Puy En Velay dove la tradizione dice che Maria sia apparsa 47 anni dopo la morte di Cristo. E qual è il legame tra Carlo Magno e il capo saraceno Mirat che governava la fortezza e che, convertitosi al Cristianesimo, prese il nome di Lordus? Infine perchè lo stemma di Lourdes è rappresentato da una fortezza con alla sua sommità un’aquila che ha in bocca un pesce? Abbiamo parlato di questa affascinante storia dimenticata per tanti anni, ma molto significativa per cercare di intuire gli enigmi e le coincidenze delle apparizioni mariane nei nostri tempi, insieme a Maurizio Loddo, ingegnere cagliaritano, ospite della trasmissione Cammino nel mondo – Storie di fede quotidiana andata in onda sui 104.600 MHZ di Radio Bonaria.

Maurizio Loddo

Maurizio Loddo

Dopo aver appreso questa storia dimenticata per tanti anni dal capitolo intitolato La Signora dei Pirenei nel libro Ipotesi su Maria di Vittorio Messori, Maurizio Loddo, insieme al giornalista Paolo Matta, ha prima scovato e poi tradotto dal francese il vecchio libro “Nostra Signora di Lourdes prima delle apparizioni del 1858 – Un capitolo di storia sepolto nell’oblio“, scritto dall’avvocato di Bordeaux Emile Brejon che per primo aveva raccontato e documentato dettagliatamente questa storia per onorare il suo debito di riconoscenza con la Vergine. Sua madre era stata infatti guarita miracolosamente alla grotta di Lourdes.

Lourdes Loddo Matta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.