Massimo Lavena: il vaticanista dell’informazione sarda

0
75
massimo lavena
Piazza San Pietro

In Sardegna esiste un’informazione cattolica in grado di difendere i valori cristiani e avere un peso sull’opinione pubblica isolana? In altre nazioni come la Germania il peso dei media cattolici è molto forte, soprattutto sul web. Non è assolutamente così in Italia. Tanto meno in Sardegna dove l’informazione cattolica non è in grado di incidere veramente sull’opinione pubblica. Dello spazio e della funzione che oggi può avere un giornalismo “cristiano” abbiamo parlato nel corso dell’ottava puntata di Cammino nel mondo – Storie di fede quotidiana con il vulcanico Massimo Lavena, giornalista cagliaritano, archivista della Tv Vaticana e germanista del Sir, il Servizio di informazione religiosa della Conferenza episcopale italiana.

Con Massimo abbiamo parlato soprattutto di giornalismo: del mestiere del vaticanista, ma anche e senza molti complimenti dello stato comatoso dell’informazione in Sardegna dove il diritto al lavoro è ormai diventato un miraggio. Abbiamo fatto anche un tuffo nel passato con una capatina al vecchio oratorio di San Paolo, in piazza Giovanni XXIII, quando ti scroxiavi le ginocchia giocando a pallone o a pallacanestro e quando, se non eri andato prima a Messa, il sacerdote ti buttava fuori dal cinema parrocchiale. Il tutto condito dai brani di Angelo Branduardi e Vinicio Capossela.

Ascolta i nostri podcast
Ascolta i nostri podcast

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.