Cagliari 2018: al via i campionati Europei per Trapiantati e Dializzati

Cagliari ospiterà da domani a sabato 23 giugno i Campionati Europei per Trapiantati e Dializzati con gare nel capoluogo e nell’hinterland

0
36
europei per trapiantati e dializzati
Racchette da badminton

Solidarietà, condivisione e donazione saranno i temi al centro della X edizione dei Campionati Europei per Trapiantati e Dializzati che avrà inizio domani per concludersi sabato 23 giugno. La cerimonia di apertura ufficiale della manifestazione internazionale si terrà domani alle 16,30 al Campo Coni di Cagliari, in via degli Sport, ma i giochi inizieranno sin dalla mattina con le prime gare di Badminton, freccette e la mini maratona.

Gli Europei per Trapiantati e Dializzati sono una vera e propria olimpiade che si tiene ogni due anni coinvolgendo oltre 500 atleti provenienti da tutta Europa chiamati a cimentarsi nelle classiche discipline dei giochi olimpici: atletica leggera, nuoto, ciclismo, volley, tennis, golf, a cui si aggiungono bowling, tennistavolo, badminton e freccette. La manifestazione, annunciata oltre un anno fa dopo la visita a Cagliari dei delegati della Federazione europea dei Giochi sportivi, avvenuta nel novembre 2016, sarà per i tanti atleti partecipanti un’occasione importante per un vero e proprio “ritorno alla vita” dopo la scoperta della malattia, l’ingresso in dialisi o l’attesa di un trapianto.

dializzati
La recente visita dei delegati della Federazione europea dei Giochi sportivi al Municipio di Cagliari

Per queste persone – si legge in una nota degli organizzatori – l’attività sportiva è una testimonianza di come la vita vale la pena essere vissuta in pienezza e con intensità continuando a svolgere l’attività sportiva di sempre o cominciandone una nuova e misurandosi non solo con altri pazienti, ma a volte anche con i cosiddetti “normodotati“.

Con questo spirito, dunque, Cagliari ospiterà da domani a sabato 23 giugno i Campionati Europei per Trapiantati e Dializzati con gare che si terranno nel capoluogo e nell’hinterland.

Domani alle 16,30, al Campo Coni di Cagliari è prevista la grande cerimonia di apertura con la sfilata delle 25 nazioni partecipanti fra cui, per la prima volta, anche una rappresentativa di Russia e Kazaksthan. Aprirà il corteo la Banda “San Giuseppe” di Cagliari-Pirri seguita dal Gruppo Folk di Monserrato. Con le squadre schierate sul prato saranno eseguiti gli inni, quello nazionale italiano e quello d’Europa. Seguiranno gli interventi delle autorità presenti, rappresentanti della Regione, del Comune di Cagliari e del CONI a nome delle federazioni sportive coinvolte per organizzare le gare.

L’intervento del presidente del Comitato Organizzatore Giuseppe Canu precederà il saluto del dottor Alessandro Nanni Costa in rappresentanza del Ministero della Salute e direttore del Centro Nazionale Trapianti, di Chris Thomas, presidente della WTGF, la Federazione mondiale dei Giochi Sportivi per Trapiantati, e di Judit Berente, presidente della ETDSF, la Federazione Sportiva Europea dei Trapiantati e Dializzati che dopo il suo saluto pronuncerà la formula di “apertura della X edizione dei Campionati Europei di “Cagliari 2018”. La cerimonia si concluderà con il giuramento di lealtà, fair play e rispetto delle regole che, a nome degli atleti, sarà pronunciata da Walter Uccheddu, campione mondiale e vice campione europeo uscente di ciclismo nella categoria dei Trapiantati.

Gli europei per trapiantati e dializzati inizieranno sin dalla mattina di domani con le prime tre gare e l’assegnazione delle prime medaglie.

Badminton. La competizione comincerà con il torneo singolare di Badminton che si terrà domattina nella palestra comunale di Maracalagonis. L’inizio delle gare per i 23 iscritti è fissato per le ore 8,45 del mattino e proseguirà, nei sette campi del parquet, fino alle ore 13,00.  A fine giornata saranno consegnate 21 medaglie, 6 d’oro, 6 d’argento, 9 di bronzo. Il torneo di doppio è previsto nella giornata successiva.

europei per trapiantati e dializzati
Il pala badminton di Maracalagonis

Freccette. Alle 9 all’hotel Setar di Quartu prenderà invece il via il torneo di Freccette che si concluderà alle ore 13,00. I 70 atleti, suddivisi in 60 iscritti al torneo singolo e 30 che parteciperanno a quello a squadre con tre partecipanti ciascuna, si contenderanno 50 medaglie, 13 d’oro, 13 d’argento e 24 di bronzo.

Il percorso della mini maratona

Mini Maratona La gara di Mini Maratona avrà inizio alle 10 con un percorso attorno ai giardinetti di via del Redentore a Monserrato in un circuito di circa 620 metri da ripetere 8 volte. Gli iscritti sono 42 e si contenderanno 24 medaglie, 8 d’oro, 8 d’argento e 8 di bronzo, tenendo conto, come per tutte le competizioni, del genere, delle diverse categorie d’età, e della condizione di dializzati o trapiantati. Premiazioni previste alle 12.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.