Basket: Olimpia Onlus protagonista in Catalogna

0
300
basket Catalogna
La rappresentativa dell'Olimpia Onlus ai Campionati di Basket in Catalogna

L’handicap può fermare tutto ma non la voglia di vivere! E’ questo il motto degli atleti speciali della Polisportiva Olimpia Onlus che continuano la loro avventura in giro per il mondo per dimostrare che la sana competizione sportiva, l’allegria e la voglia di stare insieme possono essere un metodo efficace per curare il disagio mentale. Nei giorni scorsi i ragazzi della Polisportiva Olimpia Onlus di Cagliari, del Sulcis e del Sarrabus – accompagnati dai loro allenatori e dai presidenti Carlo Mascia e Severino Urrai – sono stati protagonisti dei Campionati di Basket che si sono tenuti in Catalogna nel Centro Sportivo Comunale Isaac Gàlvez a Vilanova i La Geltru.

Per la folta rappresentativa sarda – formata da undici ragazzi e quattro accompagnatori – è stata l’ennesima esperienza indimenticabile, come ben sa chi ha partecipato a qualunque manifestazione sportiva internazionale.

basket Catalogna
Gli atleti speciali dell’Olimpia Onlus ai Campionati di Basket in Catalogna

Il torneo di basket

Per la cronaca, gli atleti speciali dell’Olimpia si sono classificati al secondo posto assoluto del Campionato di Basket. Dopo essersi aggiudicati la prima gara con la Encert Horta, i ragazzi di Mascia e Urrai, hanno pareggiato la seconda con l’Alfa Tegar V. Nella fase finale si sono classificati al 2° posto dopo la squadra del Valencia.

I nostri ragazzi hanno tenuto alto anche questa volta il nome della Regione Sardegna – spiega il presidente Mascia -. La premiazione, avvenuta davanti a centinaia di persone, è stata per tutti una grande emozione ed un premio per l’impegno e la grande determinazione con cui affrontano ogni gara potenziando le loro capacità, con un effetto positivo sull’autonomia e l’autostima”.

Gli atleti della Polisportiva Olimpia Onlus – prosegue  Mascia – hanno affrontato questa bellissima esperienza con grande entusiasmo e con la consapevolezza di essere stati allenati, a Muravera, da persone qualificate. Un allenamento di tutto rispetto insomma che permette un inserimento in qualsiasi disciplina e  consenteai ragazzi di sentirsi parte di una realtà dove l’handicap è fonte di arricchimento e riflessione. Il loro “essere diversamente speciali” coinvolge e sensibilizza una realtà sociale, dove altri ragazzi possono essere a loro volta inseriti. Il loro motto è: l’handicap può fermare tutto ma non la voglia di vivere”.

Intanto le gesta sportive degli atleti speciali della Polisportiva Olimpia Onlus arrivano anche oltre il mare. Uno psicologo romano, che ha intenzione di creare una polisportiva per disabili nella Penisola, ha infatti chiesto informazioni ai dirigenti perchè vorrebbe prendere spunto proprio dalle iniziative e dalle idee portate avanti dalla società sarda. “Vogliamo far capire a chi deve – commenta Mascia – che un’alternativa alla problematica della disabilità mentale c’è”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.