Il presidente della Regione Francesco Pigliaru ci metta la faccia e si spenda in prima persona per l’applicazione del decreto legislativo 75 del 1998 che istituisce la zona Franca in Sardegna” . E’ questo l’appello lanciato dall’avvocato cagliaritano Francesco Scifo, segretario nazionale del Movimento Sardegna Zona Franca, nel corso del sit-in davanti al palazzo delle Regione Sardegna in viale Trento annunciato nei giorni scorsi. Insieme all’avvocato Scifo erano presenti numerosi militanti del movimento, nonché alcuni dirigenti tra cui la presidente del Movimento zonafranchista Maria Rosaria Randaccio.

L’appello al presidente Pigliaru

E’ necessario che il presidente Pigliaru si impegni in prima persona per l’applicazione di una legge della Repubblica – ha detto Scifo davanti alle telecamere –, diversamente la Sardegna non potrà mai far valere quello che gli spetta  e cioè la corretta applicazione delle leggi dello Stato. Noi vogliamo una zona franca economica che possa creare sviluppo e posti di lavoro – ha concluso il legale cagliaritano – ma non vogliamo che la Sardegna sia una zona franca dalle leggi. Per questo chiediamo al presidente Pigliaru che si faccia parte in prima persona e ponga in essere una iniziativa pressante nei confronti dl Governo per avere finalmente l’applicazione della legge istitutiva della zona franca“.

Di Alessandro Zorco

Giornalista professionista. Amo scrivere, nuotare e andare in bicicletta. Sono sardo. La mia dimensione è il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *