alzheimer cagliari

Insieme per non sentirsi soli. Si terrà sabato prossimo 10 settembre a Torre degli Ulivi il primo degli appuntamenti che l’Associazione Alzheimer Cagliari promuove in occasione del mese mondiale dedicato all’Alzheimer ed alle settimane di sensibilizzazione per l’invecchiamento attivo. Quella di Torre degli Ulivi (appuntamento alle 9,30 presso il Parco degli Ulivi) sarà la prima di una serie di manifestazioni che si terranno in tutta la Sardegna con l’obiettivo di informare la popolazione e nello stesso tempo creare una coscienza pubblica sugli enormi problemi provocati da questa malattia.

Oggi più che mai possiamo parlare di emergenza socio-sanitaria per la quale sono chiamate ad agire famiglie, medici, ricercatori, associazioni, istituzioni – spiega  la presidente dell’associazione Alzheimer Cagliari Maria Stefania Putzu -: urge migliorare i servizi creando una rete assistenziale intorno al paziente e alla sua famiglia. Una rete che non li lasci soli ad affrontare il lungo e difficile percorso in cui il declino della mente porta a lesioni irreversibili che si manifestano anche dopo venti anni di storia pregressa. Sensibilizzare – aggiunge la dottoressa Putzu – è anche salvaguardare un bene prezioso che tutti possediamo: la “Riserva Cognitiva”. Questo è possibile attraverso le relazioni sociali, lo studio, la lettura, attività fisica, lo stile di vita corretto, infatti seguendo tali consigli è possibile ritardare la manifestazione della malattia. Di questo e tanto altro avremmo l’opportunità di parlarne negli incontri e non solo anche negli sportelli che attiveremo su Cagliari e provincia ai quali i cittadini potranno rivolgersi per valutazioni o solo per semplici colloqui”.

alzheimer Cagliari
La locandina della manifestazione di sabato 10 settembre

La manifestazione – fa sapere l’associazione Alzheimer Cagliari –sarà strutturata come un macro laboratorio aperto a tutti e permetterà ai partecipanti di verificare l’andamento dell’attività associativa e di contribuire al progetto SOLLIEVO, attraverso il quale l’associazione mette a disposizione le proprie professionalità per le attività di assistenza, gestione e formazione.

L’evento è stato reso possibile grazie alla collaborazione dell’Amministrazione comunale di Capoterra, del Centro di servizio per il volontariato Sardegna Solidale che ha supportato e patrocinato la manifestazione, dell’Afs (Alta formazione sviluppo) e dei soci e collaboratori della associazione Alzheimer Cagliari che a vario titolo hanno contribuito all’organizzazione.

L’Associazione Alzheimer Cagliari

L’Associazione Alzheimer Cagliari presieduta dalla dottoressa Maria Stefania Putzu è molto attiva nel territorio cagliaritano. Lo scorso luglio ha organizzato con il patrocinio dell’Ordine dei medici della Provincia di Cagliari la IV Giornata Regionale del Caregiver proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche della demenza senile. In quell’occasione è stato realizzato anche un vademecum che indica schematicamente i 10 Sintomi e segnali del morbo di Alzheimer proprio con l’obiettivo della prevenzione. Vedemecum distribuito nelle guardie mediche, negli ambulatori dei medici di famiglia e nelle farmacie cagliaritane.

Di Alessandro Zorco

Giornalista professionista. Amo scrivere, nuotare e andare in bicicletta. Sono sardo. La mia dimensione è il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *