carloforte

L’idea di fondo è quella di creare una sorta di “porto franco” dove i libri si incontrano e dialogano nella massima libertà. Con questo spirito si è aperta giovedì scorso a Carloforte la prima edizione de L’isola dei libri, la rassegna letteraria organizzata dall’associazione culturale saphyrina con il patrocinio del Comune tabarchino. Fino al prossimo 6 agosto scrittori noti e autori esordienti presenteranno tra terrazze e carruggi, negli scorci più suggestivi del centro tabarchino le loro opere: in programma tredici incontri dove spesso la musica si intreccerà alle parole.

E’ il caso ad esempio della presentazione del libro di racconti Ombre di donne della scrittrice esordiente Patrizia Planta: l’opera – composta da sedici racconti che raccontano altrettante storie al femminile – sarà presentata questa sera alle 20,30 nell’arco di via Solferino con un sottofondo musicale e le letture curate dalla attrice Elisabetta Cuccu.

carloforte
La locandina della rassegna letteraria L’Isola dei libri che si terrà fino al 6 agosto a Carloforte

L’isola dei libri a Carloforte

Sono tredici gli autori che fino al 6 agosto si alterneranno a Carloforte nella presentazione delle loro opere. Domani ad esempio è prevista una serata speciale dedicata alla poesia con Giuseppe Conte, considerato uno dei maggiori poeti italiani viventi, che converserà con il poeta Claudio Moica e con il pubblico. Di poesia si parlerà anche mercoledì 27 in una serata dedicata al poeta Garcia Lorca con accompagnamento di canti e musica andalusa.

Quanto agli autori sardi Patrizia Planta è uno dei cinque autori che partecipano alla rassegna carlofortina. Ci saranno anche Vanessa Roggeri (Fiore di fulmine), Ireneo Picciau (L’ultimo sciamano), Paolo Montaldo (H&J) e Nicolò Migheli (La storia vera di Diego Henares de Astroga). Altro libro storico presentato durante la rassegna carlofortina è “Il Molino dei Botta Adorno” dello scrittore genovese Pier Guido Quartero, romanzo ambientato nella Genova settecentesca.

La rassegna l’Isola dei libri di Carloforte è incominciata giovedì con la presentazione di “Una parete sottile” del giornalista di Repubblica Enrico Regazzoni (premio Bagutta) e (venerdì) di “Atto unico” dell’ex giornalista Raffaele Mangano.

Tra le altre presentazioni in programma “Il Corsaro Nero, Henry de Monfreid l’ultimo avventuriero” del giornalista culturale Stenio Solinas e “Enosim, Hieracon” del giovane carlofortino Giuseppe Ghigino, alla prima fatica letteraria.

La rassegna si concluderà il 6 agosto con un omaggio a Ernst Junger di cui lo scorso anno è stato presentato l’inedito “San Pietro”.

E’ la prima volta che una manifestazione letteraria di questa portata viene organizzata a Carloforte – commenta il presidente dell’associazione culturale saphyrina Nicolo Capriata se tutto andrà bene ma le premesse ci sono tutte questa edizione de L’isola dei libri sarà solo la prima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *