questionario iares

Da uno a dieci  quanto sono felici i sardi? Hanno difficoltà ad arrivare alla fine del mese? Possono sostenere una spesa imprevista superiore ad ottocento euro? Si sentono ascoltati dai familiari e dalle persone che hanno vicino? Oppure si sentono soli? Si sentono o meno supportati dalle istituzioni in caso di difficoltà? Sono alcune delle domande contenute in un questionario su Capitale sociale, salute e social network che lo Iares, l’Istituto ACLI per la Ricerca e lo Sviluppo, sta somministrando in questi giorni ai sardi.

Le domande, rivolte ai cittadini in forma anonima, spaziano dall’entità del nucleo familiare alla presenza in casa di animali domestici. Per proseguire con l’esistenza di minorenni nel nucleo familiare, con la tipologia dell’abitazione, il reddito e le abitudini di vita. Ad esempio: quanti sardi fanno attività di volontariato? Quanti sono impegnati in politica? Quanto bevono? Giocano d’azzardo?

Particolare attenzione è data anche alla realtà virtuale in cui i sardi vivono, ai social network che utilizzano e soprattutto a come li utilizzano.

questionario iares
Salti di gioia: i sardi sono felici?

Il questionario predisposto dallo IARES – che potrebbe dare una interessante fotografia della popolazione isolana – si inquadra nell’ambito del Progetto di ricerca “Analisi per indicatori complessi del capitale sociale e delle condizioni economiche (povertà) della Sardegna”.

Il progetto è sostenuto dall’assessorato alla Programmazione della Regione Sardegna ed è collegato alle attività dell’Osservatorio sull’economia sociale e civile in Sardegna, supportato dalla Fondazione Banco di Sardegna.

Cosa è lo Iares

Lo Iares è l’Istituto ACLI per la Ricerca e lo Sviluppo. Ha sede a Cagliari e da anni si occupa di ricerche su povertà, benessere economico e ruolo delle relazioni sociali in Sardegna.

Costituito in forma di associazione nel 1995, lo Iares svolge studi e ricerche in ambito economico e sociale con particolare riferimento al Terzo Settore, alla Scuola, alla Formazione e al mondo del Lavoro. Collabora con enti ed organismi, anche internazionali, su iniziative di sviluppo della persona volte all’integrazione sociale. Progetta, promuove e realizza interventi innovativi e sperimentali nell’economia sociale e compie studi di fattibilità per lo sviluppo delle imprese No Profit.

Questo è il link per rispondere in forma totalmente anonima al questionario dello Iares. I dati raccolti verranno utilizzati in forma aggregata a scopi esclusivamente scientifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *