monaco

Turismo, imprenditoria, cultura e sport. Ma anche molta solidarietà. Sono gli ingredienti del gemellaggio siglato nei giorni scorsi tra Sardegna e Principato di Monaco in occasione della prima visita in Sardegna del Ministro del Turismo del Principato di Monaco, Guillaume Rose. La tre giorni – organizzata dalla sede sarda del club degli ambasciatori del Turismo di Monaco e conclusa con un incontro al T-Hotel – servirà ad intensificare i rapporti tra Sardegna e Principato di Monaco anche alla luce dell’imminente collegamento tra Cagliari e Nizza garantito da EasyJet.

Durante l’incontro finale, al quale era presente una rappresentanza del mondo imprenditoriale, culturale e istituzionale della Sardegna, sono stati nominati quattro Ambasciatori del Principato di Monaco per il Turismo di Affari: Valentina Argiolas, responsabile commerciale delle omonime Cantine; Paola Sanna, titolare di Cloto; Alberto Scanu, presidente Confindustria Sardegna; Alberto Cellino, titolare dell’omonimo pastificio.

La Sardegna è un’isola d’incanto ricca di paesaggi e storia, ma ancora di più mi ha colpito la sua gente, aperta e accogliente”, ha spiegato il ministro monegasco che, incontrando l’assessore regionale al Turismo Francesco Morandi, ha manifestato molto interesse per gli snodi portuali turistici della Sardegna e per alcune iniziative di carattere culturale come la mostra sulla civiltà nuragica in corso di realizzazione, promossa da Regione, Soprintendenza Archeologica e Comune di Cagliari, in collaborazione con l’Hermitage.

Olimpia Onlus protagonista anche a Monaco

Nel corso della tre giorni si è parlato anche di sport e solidarietà. Ad ottobre sarà organizzato un torneo di golf e dall’incontro con il direttore commerciale del Cagliari calcio Mario Passetti è nata l’idea di una partita amichevole tra la squadra rossoblù e il Monaco.

Alla manifestazione cagliaritana erano presenti anche gli atleti della Polisportiva Olimpia Onlus presieduta dal Carlo Mascia, che è stato ringraziato dal console del Principato a Cagliari Roberto Bolognese per la sua inesauribile e trascinante voglia mettersi al servizio degli altri.

monaco
Due atleti dell’Olimpia Onlus durante la manifestazione a Cagliari

L’Olimpia Onlus, che svolge da anni un encomiabile servizio per la lotta alla disabilità e l’integrazione attraverso lo sport, avrà un ruolo importante in questo gemellaggio perché sarà il tramite per alcune interessanti iniziative sportive legate alle persone con disabilità mentale che si terranno sia in Sardegna che a Montecarlo.

Prossimo appuntamento – spiega Carlo Masciasarà la nostra partecipazione ad meeting di nuoto organizzato in onore della principessa Charlene e alla No Finish Line, una manifestazione solidale organizzata per la festa del Principe Alberto di Monaco che si terrà a novembre (gli atleti speciali dell’Olimpia anche ricevuto una lettera di Alberto di Monaco li ringrazia per la partecipazione alla manifestazione, ndr). Poi – conclude Mascia – saremo noi ad ospitarli a dicembre per il quadrangolare di calcio a 5 con San Marino, Catalunya, Montecarlo e Sardegna che si svolgerà a Cagliari in piazza del Carmine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *