baby giornalisti

Si chiama Football For Friendship.  E’ un torneo che dal 26 al 29 maggio richiamerà a Milano ben 32 squadre giovanili provenienti da tutto il mondo (Europa, Africa, Asia, Sud America), i giovani calciatori daranno vita alla quarta edizione della manifestazione organizzata da Gazprom, sponsor ufficiale della Uefa Champions League, con un ambasciatore d’eccezione come l’ex campione tedesco Franz Beckenbauer. Ogni squadra (l’Italia sarà rappresentata dalla rappresentativa giovanile dell’Internazionale) avrà al seguito il suo giornalista in erba che racconterà l’evento sui social network.  I baby giornalisti (12-14 anni) sono stati scelti fra i compagni di squadra per il loro particolare interesse nello sport e nei progetti sociali.

Fra i baby giornalisti che racconteranno il Football For Friendship ci sono vincitori di contest nazionali dedicati ai migliori giovani giornalisti, blogger popolari e promettenti scrittori e fotografi che approfitteranno della manifestazione per incontrare ragazzi provenienti da tutto il mondo e confrontarsi sui valori portanti del torneo come tolleranza, uguaglianza e stile di vita sano.

baby giornalisti
Il logo della manifestazione internazionale Footbal for Friendship

I baby giornalisti

«Sono molto emozionata per questo appuntamento per il quale con i compagni di squadra ci stiamo preparando da tempo – spiega Laura Congiunti, 12 anni, baby giornalista italiana ed esordiente con l’Inter Femminile -. Fare gli onori di casa, raccontare l’evento, accogliere così tanti ragazzi provenienti davvero da tutto il mondo sarà allo stesso tempo una responsabilità e una gioia, farò del mio meglio». Cuore nero-azzurro, Laura ha iniziato a giocare a calcio a cinque anni e non ha mai smesso, coronando il sogno di militare nell’Inter femminile. Frequenta la prima media presso la scuola americana di Milano dove è stata premiata come “most well balanced student“. Parla inglese, italiano e studia spagnolo.

Fra gli altri baby giornalisti ci sarà Nour Debsi proveniente dall’Algeria: ha 14 anni, parla francese, inglese ed arabo. Joaquín Flammini arriverà invece dall’Argentina ed oltre ad essere un appassionato di calcio e giovane influencer, è anche un promettente attore e ha partecipato alle serie tv più popolari nel suo Paese. Zixuan Yu, cinese, 13 anni, è reporter in un giornale scolastico: per il suo stile perfetto, è stato nominato “genio del giornalismo giovanile”. Seda Saçmacı dalla Turchia scrive storie fantasy, studia il giapponese, disegna e suona il violino, il piano e il flauto. Fabiënne Koeman rappresenta l’Olanda e non solo scrive di calcio, ma gioca come unica ragazza nel suo team come difensore.

Il ruolo dei baby giornalisti – che per seguire l’evento internazionale divideranno l’International Children’s Press Centre con giornalisti professionisti – sarà quello di raccogliere informazioni, assistere agli allenamenti, intervistare i giovani calciatori e raccontare tutto sui canali social del Football For Friendship.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *