AirHelp score

Ryanair è molto puntuale, ma il suo punteggio è influenzato negativamente dalla valutazione che i passeggeri danno della qualità dei suoi servizi. Alitalia invece, seppure puntuale, ha un punteggio inferiore alla media per la qualità e il servizio e gestisce male i reclami dei clienti, rigettando il 78% di quelli validi e costringendo gli utenti che hanno subito ritardi o cancellazioni dei voli ad adire le vie legali. Per non parlare di Easy Jet: la compagnia low cost britannica rigetta addirittura il 97% dei reclami, cosa che la porta agli ultimi posti della classifica mondiale. Sono questi alcuni risultati dell’ AirHelp Score – il sistema di valutazione delle compagnie aeree creato dalla società AirHelp per dare  di trasparenza al mercato aereo e consentire ai viaggiatori di prevedere come le compagnie aeree si comporteranno nel caso di voli in ritardo, cancellati o in overbooking.

 La classifica AirHelp Score

Ai primi tre posti della classifica mondiale stilata attraverso AirHelp Score compaiono le compagnie Qatar Airways (8.9), KLM (8.5) e Air Baltic (8.2) mentre le compagnie di stanza in Italia si attestano nella medio-bassa classifica: Ryanair 7.1, Alitalia 7 e Easy Jet 5,8.

RyanairLa speciale classifica AirHelp Score tiene conto di tre parametri:

  • Qualità e Servizio offerti dalla compagnia aerea (in base ai dati di Skytrax, compagnia specializzata nell’individuare la qualità del servizio dell’industria aerea globale attestando la qualità di un vettore tanto in volo quanto a terra);
  • Puntualità (in base alle statistiche sulla puntualità delle partenze delle compagnie negli ultimi 3 mesi fornite da Flightstats.com, la più importante compagnia al mondo per quanto riguarda il monitoraggio dei voli);
  • Gestione dei reclami in caso di volo in ritardo, cancellato o in overbooking, inclusa la percentuale di reclami rigettati e il tempo di gestione della pratica e del pagamento del passeggero (in base al database della società AirHelp che in tre anni ha seguito oltre 350mila richieste di risarcimento).

Pubblicata nell’ultimo anno su quotidiani internazionali e portali web come USA Today, The Telegraph, The Guardian, Le Monde e importanti testate nazionali come Repubblica, Panorama, La Stampa e Corriere della Sera, la classifica AirHelp Score viene redatta dalla AirHelp, società specializzata nell’aiutare i passeggeri ad ottenere il risarcimento dalle compagnie aeree quando i loro voli sono in ritardo, cancellati o in overbooking.

Negli ultimi 3 anni AirHelp ha aiutato più di 350mila passeggeri ad ottenere un rimborso in caso di ritardo o cancellazione del proprio volo, analizzando e raccogliendo dati statistici sulle compagnie aeree utilizzati per stilare la AirHelp Score.

Solo lo 0,1% dei passeggeri italiani sa che gli spetta fino a 600 euro a titolo di rimborso – spiega Lorenzo Asuni, responsabile di AirHelp Italia -: noi li informiamo e otteniamo per loro il rimborso che gli spetta. Il nostro scopo è aiutare i viaggiatori a guardare oltre il prezzo quando comprano un biglietto, aiutandoli ad essere informati prima di prenotare il loro viaggio. É una questione di trasparenza, lavoriamo perché le persone possano prevedere come le compagnie aeree li tratteranno nel caso in di voli in ritardo, cancellati o sovra-prenotati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *