25.1 C
New York
mercoledì, Dicembre 2, 2020
Web Radio
Home Archivio La barca della libertà dei Mercedari

La barca della libertà dei Mercedari

Per celebrare l’ottocentesimo anniversario della fondazione dell’Ordine, che ricorrerà nel 2018, i Padri Mercedari faranno realizzare a Cagliari un monumento intitolato La barca della libertà. Il monumento – il cui autore sarà scelto attraverso un concorso di idee – verrà realizzato nello spazio tra il porto e Su Siccu, in linea retta con il complesso di Bonaria di proprietà dell’Autorità Portuale.

La barca della libertà

Mercedari BonariaLa barca della libertà – si legge in una nota del Rettore del Santuario Padre Giovannino Tolu – intende ricordare la secolare attività carismatica di redenzione svolta dall’Ordine religioso fondato nel 1218 da Pietro Nolasco per liberare i cristiani fatti progionieri dai musulmani all’insegna del motto Liberi per liberare. 

Forti i significati simbolici del monumento. Il titolo La barca della libertà vuole infatti prima di tutto ripercorrere la storia stessa dell’Ordine, facendo ripensare all’attività carismatica che i frati Mercedari hanno svolto nella storia, spesso navigando il mare, per andare a riscattare con i proventi della carità i cristiani resi schiavi dai saraceni (oltre ai tre consueti i frati Mercedari fanno un quarto voto, il voto “di redenzione”, con cui si impegnano solennemente a sostituire con se stessi i prigionieri in pericolo di rinnegare la fede). L’ultima di queste liberazioni, nel 1803, portò come è noto alla liberazione dei cristiani di Carloforte, tradotti in schiavitù nell’Isola di Tabarca.

la barca della libertàLa barca della libertà ricorderà in secondo luogo l’approdo a Cagliari della statua di Nostra Signora di Bonaria dopo essere stata trasportata da una nave spagnola in una cassa ancora visibile all’interno del santuario. In terzo luogo – si legge nella nota -– questa iniziativa intende calarsi nella concreta attualità del dramma dei migranti esprimendo “fraterna solidarietà a tutti i fratelli, uomini, donne e bambini, che in questi ultimi anni hanno perduto la vita stivati in barconi di fortuna, nel desiderio di raggiungere la riva dove vivere finalmente l’anelito insopprimibile della libertà”.

Come detto, perché questo progetto sia il più possibile condiviso e sia reale espressione degli ideali e della devozione di tutti, i Mercedari di Cagliari promuoveranno un concorso di idee per la realizzazione dell’opera.

Il bando – reperibile nel sito del santuario di Bonaria (la scadenza è prevista il 1° luglio alle 12) – ha come ente promotore la Provincia Romana dell’Ordine della Mercede ed è rivolto a tutti gli artisti della Sardegna. Sarà realizzato con il sostegno del Rotary Cagliari Nord, dell’armatore Vincenzo Onorato e di altri simpatizzanti e sostenitori.

L’iniziativa sarà illustrata giovedì prossimo 10 marzo a Cagliari durante una conferenza stampa che si terrà alle 11 nei locali del Convento di Bonaria.

Alessandro Zorco
Giornalista professionista. Amo scrivere, nuotare e andare in bicicletta. Sono sardo. La mia dimensione è il mare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -Web Radio

Most Popular

5G, la Commissione UE pensa ad organismi indipendenti per la valutazione dei potenziali rischi sulla salute

Dopo la denuncia del legale cagliaritano Francesco Scifo, l'Europa fa marcia indietro: indagine sui potenziali rischi sulla salute derivanti dal 5G

Tribunale di Cagliari, salta la programmazione d’urgenza: processi celebrati senza avvocati e imputati

Avvocati in fibrillazione a l Foro di Cagliari dove, senza una comunicazione ufficiale, è ripresa la regolare attività ed è venuta meno la programmazione d'urgenza delle udienze determinata dall'emergenza Covid 19

Diamanti, i migliori amici degli investitori

Anche in Sardegna sempre più risparmiatori investono in diamanti: ma come distinguere una pietra preziosa di qualità da un fondo di bottiglia?

Racconti dalla Sardegna: concorso letterario per autori sardi

Al via la seconda edizione del concorso letterario Racconti dalla Sardegna indetto da Historica edizioni in collaborazione con il sito Cultora: scadenza il 1° marzo 2019

Recent Comments

Petizione per tutelare le storie di Villa Clara: un patrimonio abbandonato (Alessandro Zorco) - NewsRss24 Italia on Le storie di Villa Clara: un patrimonio abbandonato
Educazione: le parole di Don Bosco – Famiglia Cattolica on Salesiani: le quattro parole di Don Bosco
GENOCIDIO SARDO: DENUNCIA ALL’AJA | on Genocidio del popolo sardo: denuncia all’Aja
GENOCIDIO SARDO: DENUNCIA ALL’AJA | on Zona franca
La XXIX Marcia della Pace – Famiglia Cattolica on A Carbonia la XXIX Marcia della Pace
Santo Stefano: un piccolo gesto di unità – Famiglia Cattolica on Santo Stefano: un piccolo passo verso l’unità
Scrivere una lettera a Dio – Famiglia Cattolica on Concorso dell’Ucsi Catania: scrivi una lettera a Dio
Adolescenti tra la famiglia e il web – Famiglia Cattolica on Adolescenti: istruzioni per l’uso
IL PROFUMO ECOSOSTENIBILE DEL VETIVER - Diario della Coltivazione on L’orto sinergico e l’agricoltura a misura d’uomo
IL PROFUMO ECOSOSTENIBILE DEL VETIVER - Diario della Coltivazione on Il profumo ecosostenibile del Vetiver