25.1 C
New York
lunedì, Novembre 30, 2020
Web Radio
Home Archivio Santa Barbara eccellenza del turismo religioso

Santa Barbara eccellenza del turismo religioso

Per quattrocento chilometri si snoda attraverso chiese e chiesette del Sulcis, tra siti minerari dismessi, vecchie mulattiere e ferrovie che in passato venivano usate per trasportare i metalli. Il Cammino di Santa Barbara è uno dei modelli di eccellenza del turismo religioso individuati dal ministero dei Beni culturali in occasione del Giubileo straordinario proclamato da Papa Francesco per il 2016. Il percorso religioso sulcitano è stato scelto insieme alla via Francigena e ai percorsi di San Francesco e di San Benedetto che domattina saranno presentati a Roma, nella sala della biblioteca di Castel Sant’Angelo nel corso di una conferenza stampa ufficiale. Il 2016, oltre ad essere l’anno del Giubileo straordinario proclamato dal Papa dovrebbe essere l’anno dei cammini e dovrebbe segnare, nelle speranze della Regione Sardegna, la consacrazione definitiva del turismo religioso e gli itinerari storico-religiosi dell’isola.

Santa Barbara e gli altri cammini sardi

“L’itinerario è simbolo di sostenibilità e trasversalità”, spiega in una nota l’assessore al Turismo Francesco Morandi che domani illustrerà a Roma le potenzialità del Cammino di santa Barbara e degli altri cammini sardi alla presenza del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini.

Come è stato anticipato nei giorni scorsi in occasione della presentazione del film sulla vita di Fra Nicola Da Gesturi, la Regione è dunque intenzionata a promuovere in maniera massiccia il turismo religoso, per intercettare i tanti turisti che, in tutto il mondo, viaggiano alla ricerca delle mete dello spirito. Per questo si cercherà di coniugare la valorizzazione e la salvaguardia dell’integrità del patrimonio culturale religioso e spirituale dei cammini della Sardegna con lo sviluppo complessivo del territorio in modo da coinvolgere le comunità e le imprese nella produzione di beni e servizi per i turisti.

In quest’ottica è da intendere ad esempio la costruzione del grande santuario che sarà realizzato a breve nel territorio di Gesturi in onore del Beato Nicola e sarà dotato di moderni servizi per l’ospitalità e la ristorazione dei pellegrini.

Cammini, ha spiegato più volte l’assessore Morandi, significa per la Regione anche sentieri, ippovie, ciclovie: “Per completare il nostro progetto di valorizzazione di queste iniziative – ha detto l’esponente della Giunta Pigliaru – occorrerà una stretta sinergia fra tutte le amministrazioni locali con la regia regionale e la strutturazione di un’offerta capace di posizionarsi sui mercati del Centro e Nord Europa”.

Oltre a quello sulcitano di Santa Barbara, la Sardegna può contare anche su altri cammini: quello da Sinnai a Cagliari in onore della Madonna di Bonaria, quello di San Giorgio vescovo di Suelli dalla Trexenta alle Baronie, quello di Santu Jacu che dal Campidano di Cagliari arriva sino alla Barbagia e infine, nuovo entrato, quello di Sant’Efisio che da Cagliari arriva sino a Pula. Inoltre sta per essere varato anche un piano per valorizzare le destinazioni di pellegrinaggio che coinvolgerà i comuni di Dorgali, Galtellì, Gesturi, Laconi, Luogosanto, Orgosolo e Sant’Antioco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -Web Radio

Most Popular

5G, la Commissione UE pensa ad organismi indipendenti per la valutazione dei potenziali rischi sulla salute

Dopo la denuncia del legale cagliaritano Francesco Scifo, l'Europa fa marcia indietro: indagine sui potenziali rischi sulla salute derivanti dal 5G

Tribunale di Cagliari, salta la programmazione d’urgenza: processi celebrati senza avvocati e imputati

Avvocati in fibrillazione a l Foro di Cagliari dove, senza una comunicazione ufficiale, è ripresa la regolare attività ed è venuta meno la programmazione d'urgenza delle udienze determinata dall'emergenza Covid 19

Diamanti, i migliori amici degli investitori

Anche in Sardegna sempre più risparmiatori investono in diamanti: ma come distinguere una pietra preziosa di qualità da un fondo di bottiglia?

Racconti dalla Sardegna: concorso letterario per autori sardi

Al via la seconda edizione del concorso letterario Racconti dalla Sardegna indetto da Historica edizioni in collaborazione con il sito Cultora: scadenza il 1° marzo 2019

Recent Comments

Petizione per tutelare le storie di Villa Clara: un patrimonio abbandonato (Alessandro Zorco) - NewsRss24 Italia on Le storie di Villa Clara: un patrimonio abbandonato
Educazione: le parole di Don Bosco – Famiglia Cattolica on Salesiani: le quattro parole di Don Bosco
GENOCIDIO SARDO: DENUNCIA ALL’AJA | on Genocidio del popolo sardo: denuncia all’Aja
GENOCIDIO SARDO: DENUNCIA ALL’AJA | on Zona franca
La XXIX Marcia della Pace – Famiglia Cattolica on A Carbonia la XXIX Marcia della Pace
Santo Stefano: un piccolo gesto di unità – Famiglia Cattolica on Santo Stefano: un piccolo passo verso l’unità
Scrivere una lettera a Dio – Famiglia Cattolica on Concorso dell’Ucsi Catania: scrivi una lettera a Dio
Adolescenti tra la famiglia e il web – Famiglia Cattolica on Adolescenti: istruzioni per l’uso
IL PROFUMO ECOSOSTENIBILE DEL VETIVER - Diario della Coltivazione on L’orto sinergico e l’agricoltura a misura d’uomo
IL PROFUMO ECOSOSTENIBILE DEL VETIVER - Diario della Coltivazione on Il profumo ecosostenibile del Vetiver