Monte Urpinu

Da deposito di carburanti diventerà una struttura destinata alle attività sociali e di volontariato fruibile a tutti i cittadini. A Monte Urpinu, al posto dell’ex 68° Deposito carburanti dell’Aeronautica Militare nascerà una cittadella della solidarietà e del volontariato. Gli spazi saranno affittati dalla Regione ad organizzazioni di utilità sociale, istituzioni, fondazioni e Associazioni senza scopo di lucro che ne dovranno garantire la fruibilità alla collettività o comunque dovranno utilizzarli per fini di utilità sociale.

Regione SardegnaSi tratta di un’importante risorsa territoriale che, per la prima volta, la Regione destinerà alle associazioni appartenenti al terzo settore – spiega l’assessore agli Enti locali Cristiano Erriu che ha proposto la delibera di Giunta -. Il mondo del volontariato sardo, delle Onlus e del terzo settore è in continua espansione ed è anch’esso una grande risorsa della Sardegna. Per questo motivo abbiamo ritenuto opportuno attivare processi che coinvolgono tale mondo nella gestione di questi spazi. Le Direzioni generali dell’Urbanistica e delle Finanze con l’organismo istituzionale, cioè l’Osservatorio regionale del Volontariato, dovranno elaborare un programma di utilizzo e il conseguente disciplinare per stabilire i criteri di assegnazione, naturalmente nel pieno rispetto delle disposizioni in materia urbanistica e paesaggistica“.

Il programma – si legge in una nota della Regione – verrà attuato con un forte coinvolgimento del Comune di Cagliari e prevede che siano i locatari ad impegnarsi ad affrontare le spese di riqualificazione e manutenzione degli immobili.

Il compendio di Monte Urpinu

Il compendio immobiliare di Monte Urpinu, che si affaccia sulla via Guadazzonis, fu costruito negli anni Trenta e nel 2011 è stato ceduto alla Regione dal Demanio dello Stato. Il bene comprende alcuni fabbricati destinati ad alloggi, uffici, magazzini, officine, laboratori, un’autorimessa e impianti sportivi. La superficie complessiva è di 149mila metri quadrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *