Consiglio regionale Quattro mori orrù

E’ bene che la Giunta regionale dia una svolta ad una legislatura fino ad ora molto deludente e che Pigliaru, ascoltando l’accorato grido che viene dagli imprenditori, metta finalmente le imprese al centro dell’azione politica regionale perchè soltanto attraverso l’iniziativa privata e il sostegno alle realtà produttive si creano opportunità e si rilancia l’occupazione”. La richiesta arriva dal consigliere regionale del Psd’Az Marcello Orrù all’indomani della visita a Nuoro del presidente della Confindustria Giorgio Squinzi e delle dichiarazioni del numero uno degli industriali sul sistema imprenditoriale isolano.

Orrù: finora nessuna ripresa

La Sardegna non ha agganciato alcun segnale di ripresa e tutto è fermo: infrastrutture inesistenti, stato dei trasporti comatoso con una continuità territoriale che non esiste, edilizia ancora bloccata. Dei tanti annunci fatti dalla giunta in questo primo anno e mezzo di governo veramente poco è stato fatto in concreto – scrive Orrù -. Tanti giovani fuggono dalla Sardegna per mancanza di opportunità, tante aziende chiudono i battenti e persiste la fortissima difficoltà delle famiglie. Occorre mettere l’impresa al centro delle politiche di sviluppo perchè i gap che colpiscono la nostra regione, insularità e carenza energetica in primis, costituiscono una vera e propria tassa sullo sviluppo da un miliardo e mezzo di euro – conclude Orrù -: caro presidente Pigliaru, è venuto il momento di dare una svolta alla legislatura e pretendere dal governo nazionale quanto spetta alla Sardegna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *