hacker

Hackerdomo. Hackaton. Per tanti queste parole non hanno ancora il minimo significato. In realtà si tratta di un evento che la Regione Sardegn propone agli hacker, intesi come programmatori con particolare fantasia e talento, appassionati di informatica e designer che desiderano trovare nuove soluzioni attraverso la programmazione informatica. Esperti, neofiti e semplici curiosi potranno partecipare domenica 18 ottobre, dalle 9.30 alle 20 al Liceo Siotto Pintor di Cagliari alla prima edizione di Hackerdomo, l’hackathon della Regione Autonoma della Sardegna.

HackerdomoL’evento, si legge in una nota della Regione, è organizzato nell’ambito della Code Week e del progetto Learn to Code in collaborazione con Codecademy, con cui la Regione ha stipulato lo scorso agosto un accordo per la alfabetizzazione digitale e la diffusione della programmazione informatica nelle scuole della Sardegna.

Hackerdomo: nuovi sistemi di apprendimento

Hackerdomo, in questa prima edizione, si pone come ambito di ricerca l’istruzione. I partecipanti avranno come finalità l’inventare nuovi sistemi per l’apprendimento.

Non ci sono limiti di creatività e nemmeno di tecnologie da poter utilizzare – fa sapere la Regione -. I progetti elaborati durante l’hackathon saranno valutati al termine della giornata da una giuria qualificata. I due migliori, uno per la categoria studenti under 18 e uno per la categoria non studenti, saranno premiati con 1000 euro ciascuno. Contemporaneamente all’hackathon, ci saranno workshop e laboratori incentrati su nuove tecnologie.
Si possono avere  maggiori informazioni su www.hackerdomo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *