Florio Scifo

Il Santo Padre Francesco ha ricevuto con gioia il libro che hai scritto con impegno su J. R. R. Tolkien e che, molto gentilmente, hai voluto inviarGli. Per questo prezioso dono il Sommo Pontefice ti ringrazia e si congratula di cuore con te per quest’ottimo libro che, come Lui stesso si augura, potrà essere di grande valore per gli studi Tolkieniani. Egli ti augura di crescere sempre più in virtù e bontà d’animo e ti impartisce di cuore la Benedizione Apostolica, pegno di tutti i doni celesti”. Lo studente cagliaritano Florio Scifo ha ricevuto nei giorni scorsi i complimenti di Papa Francesco per il suo saggio dal titolo “Scettro d’Oro o dominio di Ferro? Le armate della fantasia” in cui il ventenne  cagliaritano, studente dell’Università Pontificia Salesiana di Roma (Lettere Classiche e Cristiane), rilegge la vastissima opera di Tolkien alla luce del messaggio cristiano. A recapitarglieli è stata una lettera scritta rigorosamente in latino e firmata dal Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato della Santa Sede, Monsignor Angelo Becciu.

Papa Francesco è notoriamente un estimatore di John Ronald Reuel Tolkien e spesso, in passato, ha sottolineato le numerose congruenze tra le grandi opere di Tolkien, prima di tutto Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, e il messaggio del Vangelo. Come nella celebre omelia pronunciata nella Pasqua del 2008 quando il Cardinale Bergoglio descrisse l’avventura umana come un lungo cammino, assai simile a quello del giovane hobbit Frodo Baggins, che viaggiò attraverso la Terra di Mezzo sfuggendo agli agguati e alle insidie del Male per distruggere sul Monte Fato l’anello del potere.

«Nella letteratura contemporanea Tolkien ritrae in Bilbo e Frodo l’immagine dell’uomo che è chiamato a camminare e i suoi eroi conoscono e attuano, proprio camminando, il dramma della scelta tra il Bene e il Male, ma è una lotta in cui non manca la dimensione del conforto e della speranza. L’uomo in cammino ha in sé la dimensione della speranza, entra nella speranza: in tutta la mitologia e nella storia risuona l’eco del fatto che l’Uomo non sia un essere fermo, stanco, ma sia chiamato al cammino e, se non entra in questa dimensione, si annulla come persona e si corrompe». Card. Jorge Mario Bergoglio – Omelia di Pasqua 2008

Il saggio di Florio Scifo

tolkien florio scifoPapa Francesco – che lo scorso dicembre aveva ricevuto una copia del saggio di Florio Scifo – ha dunque colto l’impegno del brillante studente cagliaritano nell’analizzare l’opera di Tolkien alla luce della fede cattolica.

La fede – aveva spiegato Florio Scifo durante la presentazione del libro – permea tutta l’opera dello scrittore inglese ma senza essere mai resa manifesta: Frodo, Bilbo, Aragorn, Gandalf e tutti i protagonisti della saga di Tolkien sono infatti mossi verso il Bene da una forza divina pur attraverso mille difficoltà.

Insomma quello di Tolkien è un grande messaggio di speranza, valido anche per i nostri tempi in cui il male e la prepotenza sembrano prevalere.

«Non bisogna lasciarsi abbattere dalle difficoltà e dalle sofferenze: possiamo andare oltre i limiti della nostra esistenza e soffermarci sui principi primi della realtà per affrontare la vita con una marcia in più». Florio Scifo

Questa è la recensione del saggio di Florio Scifo Scettro d’Oro o dominio di Ferro? Le armate della fantasia.

Di Alessandro Zorco

Giornalista professionista. Amo scrivere, nuotare e andare in bicicletta. Sono sardo. La mia dimensione è il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *